Elmo di Antioche

5.000,00

Dall’esemplarità al paradosso, lo spettro del mito delle Amazzoni è ampio. Asseconda le manifestazioni possibili e impossibili del caso. È un impasto che sintetizza esperienza e invenzione, promanando ora scorci rassicuranti, ora scenari impressionanti.

Si muove, sotto il filo degli eventi narrati, il senso angoscioso di un ribaltamento dell’ordine, dove l’esercito greco assiste alla trasmutazione della donna-madre nella donna-morte. Personificazione di un potere totale sulla vita, incarnazione di tutte le facoltà del divino sull’esistenza. Non è divino il sentimento che le anima, però, né si tratta di una ricerca autoreferenziale della gloria nella morte dell’altro. La guerra la fanno per un’urgenza iperumana: è la fame di vita!

Eroine spaventose ma positive, indomite, violente, ferite, fuori dalle norme della società, creatrici di nuovi ordini, quindi non solo madri ma fondatrici di città (Efeso, tra le altre) e iniziatrici di civiltà.

Categorie: ,